La valutazione dell’intelligenza emotiva

Se come dice Daniel Goleman, la possibilità di assunzione, il successo nella carriera o il licenziamento, sono sempre più legati alla dimostrazione di possedere le abilità che permettono di vivere bene con noi stessi e di interagire con gli altri, è utile identificare quali abilità sono da considerare.

Le elenco come fossero parole d’ordine:
Leadership, Empowerment, Responsabilità, Lavoro di squadra, Autostima, Consapevolezza, Focus, Empatia, Assertività, Comunicazione, Negoziazione, Ascolto, Lealtà, Integrità.

Quello che ci si attende dall’assessment è la certificazione del livello di competenza, ma anche una formalizzazione del bisogno di formazione per adempiere ai requisiti minimi.

Coerentemente con le esigenze della “rivoluzione relazionale” l’assessment deve essere etico, quindi trasparente. Deve lasciare al valutato una retroazione positiva, questa è formata dagli spunti di formazione e analisi con cui dovrà confrontarsi.

Si deve considerare anche il paradosso della valutazione di alcune abilità.

Nelle hard skills la misurazione delle competenze è il mezzo per comprendere se il valutato è in grado di svolgere un certo compito. Probabilmente sarà anche possibile rilevare lo svolgimento del compito e misurare la qualità con cui è svolto.

Ma nel caso delle soft skills ciò non è sempre possibile, come verificare che chi è competente nella lealtà sia anche leale? Se non quando è tardi?

Per risolvere il paradosso sono indispensabili gli strumenti di analisi tecnica e l’esperienza empatica del valutatore. Le interviste BEI (Behavioral Event Interview) sono un ottimo strumento di valutazione. Al valutato sono sottoposte delle dichiarazioni che egli deve valutare, quindi deve descrivere come in passato ha risolto il problema o colto l’opportunità. Al valutatore viene lasciato il compito di indicare il livello di credibilità e coerenza con le attese del racconto.

Il documento di assessment deve produrre tabelle e diagrammi che permettano una comparazione razionale delle competenze richieste con le capacità del singolo, ma anche il confronto tra i candidati alla posizione richiesta.

Il tuo feedback mi interessa, lascia un commento, grazie!